homegallery3.jpg

Nuovo progetto sull'invecchiamento attivo: nasce "Il Tempo Buono". Ascoltare. Accogliere. Valorizzare.

 

Un’ondata di “tempo buono” attraverserà dal prossimo 16 giugno a gennaio 2019 i territori di Spoleto, l’Alta Marroggia e Campello sul Clitunno, fino ad irradiarsi in Valnerina grazie a correnti calde ed avvolgenti.

Questa la coinvolgente iniziativa dell’Associazione Opera Segno dell’Alta Marroggia che, insieme ad una nutrita schiera di associazioni e realtà del Terzo Settore, si è lanciata nella promozione di eventi e laboratori per sperimentare, scoprire e riscoprire in comunità il grande e, più che mai, attuale potenziale dell’invecchiamento attivo.

Otto giornate evento, più o meno a cadenza mensile, durante le quali, sotto la lente d’ingrandimento del counseling, della robotica educativa e di seminari divulgativi, la cittadinanza potrà confrontarsi sui temi del benessere, della creatività, del rischio e della relazione. Giovani e meno giovani chiamati a tirare fuori le problematiche, le paure, le difficoltà e i dubbi che ogni giorno connotano il nostro complesso rapporto con l’invecchiamento e con quella parte della società che troppo spesso rischia di rimanere ai margini e di essere forzatamente confinata come risorsa inespressa.

L’Associazione Opera Segno, la Fondazione Giulio Loreti Onlus, le cooperative Partes e Tuttascena, L’Associazione Be Human, la Pro Loco di Baiano, la Parrocchia di San Giovanni in Baiano, la Compagnia Teatrale La Traussa, la Caritas Diocesana Spoleto-Norcia e Ideattivamente, sostenuti dalla Regione Umbria, invitano, già dal primo appuntamento di sabato, persone, associazioni e curiosi di ogni genere a raccogliere la sfida di questo articolato percorso orientato a tracciare i possibili scenari per una inclusione produttiva e valorizzante dei nostri anziani di oggi e di domani.

I lavori iniziano sabato 16 giugno al mattino dalle ore 11.30 presso l’Area Verde di Baiano con la presentazione dell’iniziativa “almanarra.org” e proseguono nel pomeriggio dalle 15.00, in contemporanea, presso l’Area Verde con il laboratorio “Ascoltarsi per ascoltare” a cura delle counselor Cristina Conditi e Cristina Marini, presso il Caffè Letterario di Palazzo Mauri con il lab di robotica educativa “Nonni e Nipoti fra tradizioni e costruzioni robotiche” e a Campello presso la Fondazione Giulio Loreti  con il seminario “Il triplice ascolto. Il metodo W.A.L.” a cura della Dott.ssa Anna Crespi.

L’iniziativa “Il tempo Buono” è gratuita e aperta a tutti, perché solo grazie alla partecipazione della comunità ed al contributo di ognuno è possibile provare a generare nuovi orizzonti di senso, di concretezza e di utilità.

Contatti e info:

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina Facebook: Iltempobuono

Cell. 328 793 0115  - 338 379 2538

 ****//****



Powered by Supremo Hosting

Ultime Notizie

Nuovo progetto sull'invecchiamento attivo: nasce
  Un’ondata di “tempo buono” attraverserà dal prossimo 16 giugno a gennaio 2019 i territo
Concerto BISSE 15 | Voices across the border
L’Associazione Culturale Bisse canta i suoi 15 anni di vita ripercorrendo una parte di quel repert
La Musica incontra la Solidarietà |
Un concerto di solidarietà per aiutare la Fondazione Giulio Loreti Onlus ed il  Centro Internazion
.
.
***//***

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.